loading ...

Compagnia: LA FUNICOLARE

Indirizzo: CORSO MACHIAVELLI 186 - VENARIA REALE 10078 TO
Telefono: 011254349
Cellulare: 3333509148
Referente: MARIO MOTTA
Indirizzo: CORSO MACHIAVELLI 186 - VENARIA REALE 10078 TO
Telefono: 3333509148
“La Funicolare”, compagnia di teatro amatoriale, nasce a Torino nel 1995 per volontà di un gruppo di amici già accomunati dalla passione per il teatro e che avevano già realizzato altri gruppi amatoriali presenti sul territorio portando in scena grandi lavori come Uomo e Galantuomo, Non ti pago, L’Oro di Napoli. Una passione tale da far superare ogni difficoltà pur di arrivare a provare l’emozione della rappresentazione scenica. Difficoltà che sono veramente tante: trovare gli spazi e i tempi per le prove e la realizzazione delle scenografie, la scelta dei costumi e curare i rapporti con Teatri, Enti, altre Compagnie e soprattutto con i propri affezionati ammiratori, ovviamente nel tempo libero dal lavoro, dalla famiglia e da tutto il resto. Il nome trae origine dal mezzo di trasporto messo a disposizione dei napoletani nel 1880, per le loro abituali escursioni sul Vesuvio. La funicolare conseguì subito un notevole successo ma dopo un po’ perse l’interesse dei gitanti napoletani. Per risollevarne le sorti, il proprietario lanciò una sorta di campagna pubblicitaria ante litteram con tanto di colonna sonora: “Funiculì, funiculà” che con il suo ritmo coinvolgente, in poco tempo, fece rivivere ai napoletani l’entusiasmo per un viaggio in funicolare. Con lo stesso ritmo i “funicolanti” vogliono trascinare il proprio pubblico a rivivere le più suggestionanti e piacevoli emozioni della cultura classica e popolare del teatro napoletano. Il primo impegno del gruppo è “SERATA PER TRE”, spettacolo, dove si rende omaggio a Eduardo De Filippo con tre atti unici: “Pericolosamente”, “Amicizia” e l’inedito “Occhiali neri”. Poco tempo dopo lo spettacolo è stato arricchito e impreziosito da un altro atto unico, struggente e commovente: “Il dono di Natale”. Nel corso degli anni il repertorio della compagnia è arricchito con: - Ditegli sempre di sì, commedia in due atti di Eduardo de Filippo, con la regia di Adriano Pellegrin che cura anche le successive opere della Funicolare. - Miseria e nobiltà, famosissima commedia in tre atti di Eduardo Scarpetta. È rappresentata in quasi tutti i teatri di Torino, compreso il Piccolo Regio per uno spettacolo di beneficenza, in molti teatri della provincia ed anche fuori regione con grande partecipazione di pubblico che ne apprezza anche la bellezza delle scenografie e la ricercatezza dei costumi. - Filumena Marturano, il grande capolavoro di Eduardo scritto per sua sorella: Titina De Filippo. - Na mugliera ‘e cchiu, libero adattamento da “Le pillole d’Ercole” di M Hennequin e P. C. Bilhaud, - Una commedia in tre atti che richiama il teatro boulevardier nello stile di Feydeau trasportato nella cultura comica napoletana. - Non di solo grandi autori vive il gruppo. Uno dei lavori che ha dato grosse soddisfazioni è “Napoli 1935” scritta da G. Bazzani e A. Impemba e diretta dallo stesso Impemba. Come in un’escursione sul treno vesuviano, anche sulla Funicolare c’è chi scende e chi sale per un divertente, forse a volte faticoso, viaggio nella popolare comicità napoletana. Ed è così che i funicolanti si sono cimentati, con Napul ‘è, in uno spettacolo composto di atti unici intercalati da canzoni classiche napoletane con una mescolanza di recitazione, canto e interazione col pubblico. Napul’è viene rappresentato in varie vesti, tutte apprezzate da un caloroso pubblico, come quello che ha riempito il teatro crocetta di Torino il 5 aprile 2008. Questo spettacolo ha toccato svariati teatri, ogni volta diversamente abbigliato, sino a trasformarsi in Napoli andata e ritorno portato nell’auditorium di Teano a raccogliere gli applausi di un caldo pubblico estasiato dall’esibizione dei “torinesi” funicolanti. Nuovi spettacoli riempiono i progetti della compagnia che ha in cantiere commedie del teatro napoletano sia classico sia contemporaneo.